Canalizzazioni,La Sacra Ruota di Medicina,Noris Zorat,Sciamanesimo

La Voce di Grande Popolo Sciamano

7 agosto 2021

IMG_20210807_175533_179

 

DALL’ANTICO AL PRESENTE NULLA E’ SEPARATO:

Amate anime, il nuovo mondo si appresta alla Grande Rinascita, l’umanità dovrà ad un certo punto prendere atto di tale cambiamento. Tutto ciò era stato scritto nei cieli… non ci sono parole per descrivere in che modo avverrà tale passaggio, ogni essere vivrà a modo suo il risveglio.

Tale risveglio è epocale dove tutta l’umanità sarà coinvolta a rispondere delle proprie azioni, ognuno dovrà trovare il tempo per bilanciare la sua vita, se vorrà fare il passo quantico, se vorrà fuoriuscire dallo stato di sofferenza. Le energie si metteranno in atto velocemente, questo darà inizio al setaccio, una separazione necessaria, un disegno divino, che farà sentire molti lontani da se stessi, altri invece l’accoglieranno come possibilità di riscatto.

“Noi Popolo Sciamano un tempo avevamo ereditato la Terra Madre ma i potenti con il loro odio ce l’hanno tolta. Oggi noi siamo qui per rivendicare i nostri diritti di un tempo, diritti umani, diritti che solo il Divino ha su di noi, non l’essere umano. E così per ordine Divino, noi saremo a fianco degli eletti per sostenerli in questo grande passaggio. Allora io vi dico anime care, non siete soli, non siete soli, vivete questo periodo in contatto con noi, abbiamo bisogno della vostra forza di spirito, del credere fermamente in voi e in noi e noi in voi costantemente. E allora la forza del Divino Amore, del Grande Spirito di Luce sarà sul mondo.

C’è bisogno della forza umana, del pensiero umano, l’unione, la forza interiore di spirito, il credere che esiste un “oltre” alla vita terrena, affinché tutto possa compiersi al più presto. Non abbiate timore di seminare la verità, di unirvi come anime risvegliate nello Spirito Divino, oltre la materia c’è un mondo, tanti mondi infiniti di vita e di bellezza. Noi cavalieri, noi popolo selvaggio, noi Sciamani, noi qui col nostro spirito per sostenere voi, voi che portate il nostro sangue rosso… Siate guerrieri e guerriere di amore, siate spiriti selvaggi, la forza è in voi. Imparate a camminare all’insegna dell’amore, con spirito di fratellanza e sarete una potenza. Amate anime, imparate a camminare insieme come un tempo, come un tempo… perché il tempo è giunto!

Ed ecco che in questo tempo di grandi cambiamenti vi porto la visione del Grande Impero Celeste dove un antico Popolo viaggia nel suo silenzio… Esso è ai margini della terra e tutto s’appresta ad emergere. Una lunga schiera di guerrieri a cavallo avanza, coloro che un tempo hanno dato la loro vita per amore di Madre Terra. Come vi avevo annunciato erano in cammino, oggi sono qui in silenzio, invisibili stanno camminando le vie del mondo. Sono migliaia e migliaia, tutte le anime sacrificate, tutte ora sono su questi cavalli e in silenzio avanzano e preparano la strada, tutti gli spiriti guerrieri e guerriere di un tempo, oggi al servizio del Divino, per amore di Madre Terra.

Formeranno un grande cerchio e abbracceranno Madre Terra e guidati dal Disegno Divino, avanzeranno con i loro spiriti cavalcando come un tempo, galoppando verso il centro, preparandosi al grande giorno. Cavallo e cavaliere attendono l’ordine Divino, e quando i tamburi dei loro Antenati, dei Grandi Capi inizieranno a suonare e a cantare, loro inizieranno ad avanzare decisi prima con calma, poi sproneranno i cavalli al trotto, procederanno veloci per riunirsi al centro di Madre Terra e quando arriveranno al centro, stringeranno le energie al punto centrale, per compiere l’atto finale.

I servi del potere verranno accerchiati… perché la forza dello spirito è più potente dell’essere umano. Lo spirito può vedere ogni cosa, anche le cose più nascoste… Un tempo si narrava del grande massacro, ma oggi questo avverrà in un’altra forma, quella non visibile e sarà quella più potente per il castigo degli immondi. Una purificazione senza precedenti eliminerà l’oscurità, nulla dovrà più rimanere, la memoria del dolore verrà cancellata dalla terra. Allora io vi dico: si alzino i canti e il suono dei tamburi sulla terra, perché la forza e la fiducia non venga mai a mancarvi. Noi Popolo Sciamano siamo con voi, per ripristinare nuovamente l’armonia, affinché il nostro sacrificio di un tempo non venga vanificato”.

Chi ha orecchie per intendere intenda…

Messaggio canalizzato da Noris Sciamana Donna di Medicina